Cerca
  • Dott. Massimiliano Paparella

Sigmund Freud e la nascita della psicoanalisi


Sigmund Schlomo Freud (Příbor, 6 maggio 1856 – Londra, 23 settembre 1939) è stato un neurologo e psicoanalista austriaco, fondatore della psicoanalisi. Oggi, in occasione dell’anniversario della sua nascita, vorremmo poterlo omaggiare citando alcune fra le sue frasi più famose e popolarmente d’effetto:

“Sono stato un uomo fortunato nella vita: niente è stato facile per me”.



“Per educare, non basta istruire”.



“Non riesco a pensare ad alcun bisogno dell'infanzia altrettanto forte quanto il bisogno della protezione di un padre”.




“Scherzando, si può dire di tutto, anche la verità”.


“L'umanità ha sempre barattato un po' di felicità per un po' di sicurezza”.




“Ogni adulto convive con il bambino che è stato”.


“Nell'impossibilità di poterci veder chiaro, almeno vediamo chiaramente le oscurità.”


“Nessun mortale può mantenere un segreto: se le labbra restano mute, parlano le dita”.


“I cani amano gli amici e mordono i nemici, a differenza degli esseri umani, che sono incapaci di amore puro e confondono l’amore con l’odio nelle loro relazioni.”


”Da quando ho iniziato a studiare l’inconscio, mi sono trovato molto interessante.”


“I medici dovrebbero abituarsi a spiegare a un impiegato che si è “affaticato” dietro una scrivania o a una casalinga per la quale le attività domestiche sono divenute troppo pesanti, che essi si sono ammalati non perché abbiano cercato di compiere doveri che in verità possono essere facilmente eseguiti da un cervello civilizzato, ma perché in tutto questo tempo hanno pericolosamente trascurato e danneggiato la propria vita sessuale.”



“Il sogno é il tentato appagamento di un desiderio.”


“Dove amiamo non proviamo desiderio, e dove lo proviamo non possiamo amare.”



“Fa parte dell’opinione popolare sulla pulsione sessuale ritenere che essa sia assente nell’infanzia e che si risvegli soltanto nel periodo di vita che si definisce pubertà. Questo non è soltanto un errore banale, bensì un errore che comporta gravi conseguenze, perché è il principale responsabile della nostra attuale ignoranza sulle condizioni fondamentali della vita sessuale“.


“L’eccessivo affetto dei genitori è nocivo, perché causa una precoce maturità sessuale ed anche perché, viziandolo, si rende il bambino incapace in futuro di fare temporaneamente a meno dell’amore o di accontentarsi di averne in misura minore”.


“Se uno smette di bere, fumare e fare l’amore non è che vive più a lungo, ma è la vita che gli sembra più lunga.”

“La psicoanalisi è un’archeologia dell’anima”.


“Si può dire che non ci sia nessun individuo sano che non aggiunga al normale scopo sessuale qualche elemento che si possa chiamare perverso; e la universalità di questo fatto basta per sé sola a farci comprendere quanto sia inappropriato l’uso della parola perversione come termine riprovativo.”



“La psicoanalisi ha scarse possibilità di diventare beneamata o popolare. A parte che parecchi suoi contenuti offendono i sentimenti di molte persone, quasi altrettanto disturbante è il fatto che la nostra scienza comprende alcune ipotesi – non si sa se annoverarle fra i presupposti o fra i risultati della nostra ricerca – che certamente appaiono quanto mai stravaganti per il normale modo di pensare della maggior parte delle persone, e si pongono in radicale contraddizione con la mentalità imperante. Ma non c’è nulla da fare…”.


Sigmund Freud



#Freud

#psicoanalisi

#psicoterapia

35 visualizzazioni

©2020 - Studio di Psicologia e Psicoterapia - Dott. Massimiliano Paparella. All Rights Reserved.